Preghiera al Beato Carlo Acutis (patrono del web)

O Dio, nostro Padre, grazie per averci dato Carlo,
modello di vita per i giovani, e messaggio di amore per tutti.
Tu lo hai fatto innamorare del tuo figlio Gesù, facendo dell’Eucaristia la sua “autostrada per il cielo”.

Tu gli hai dato Maria, come madre amatissima, e ne hai fatto col Rosario un cantore della sua tenerezza. Accogli la sua preghiera per noi. Guarda soprattutto ai poveri, che egli ha amato e soccorso.

Anche a me concedi, per sua intercessione, la grazia di cui ho bisogno. E rendi piena la nostra gioia, ponendo Carlo tra i santi della tua Santa Chiesa, perché il suo sorriso risplenda ancora per noi a gloria del tuo nome.
Amen

Carlo Acutis, canonicalizzato il 10 ottobre 2020 da papa Francesco, è stato proclamato patrono del web.
Il Beato è nato nel 1991 e a portarlo nel Regno dei Cieli è stata una leucemia fulminante nel 2006.

Ma perché è diventato Beato così giovane?
Perché ha dedicato i suoi 15 anni di vita a Cristo e all’Eucarestia, contribuendo all’Evangelizzazione grazie alla sua passione per la tecnologia: siti web, forum e riviste online.

“L’Eucarestia è la mia autostrada verso il cielo”: questo era il mantra che lo ha accompagnato nella sua giovane vita.
Una vita iniziata a Londra (per un trasferimento temporaneo nella capitale inglese da parte dei genitori) e l’adolescenza passata intensamente a Milano, tra scuola, chiesa e casa. Questo fino alla morte avvenuta a Monza a causa di una leucemia fulminante.
Ora riposa ad Assisi (su sua personale richiesta), città che ha vissuto per lunghi periodi per vivere e respirare la spiritualità di San Francesco.

Di seguito la meravigliosa testimonianza della mamma Lucia a TV2000:

Lascia un tuo pensiero