Preghiere per le anime del purgatorio

La Chiesa e numerosi santi nel corso della Storia ci hanno invitato a pregare e offrire “suffragi” alle anime che sono morte nella grazia di Dio, ma richiedono una purificazione finale prima di entrare in Paradiso. 
Di seguito le preghiere per le anime del purgatorio, i nostri cari e le anime dimenticate, per far sì che possano raggiungere la Gloria Celeste.
Scopri anche le preghiere per i defunti.

Si inizia col segno della croce, invocando la S.S. Trinità:

Nel nome del Padre del Figlio e dello Spirito Santo,
Amen.

Preghiamo lo Spirito Santo, fonte di santità:

Vieni, Santo Spirito,
manda a noi dal cielo
un raggio della tua luce.
Vieni, padre dei poveri,
vieni, datore dei doni,
vieni, luce dei cuori.

Consolatore perfetto,
ospite dolce dell’anima,
dolcissimo sollievo.
Nella fatica, riposo,
nella calura, riparo,
nel pianto, conforto.

O luce beatissima,
invadi nell’intimo
il cuore dei tuoi fedeli.
Senza la tua forza,
nulla è nell’uomo,
nulla senza colpa.

Lava ciò che è sordido,
bagna ciò che è arido,
sana ciò che sanguina.

Piega ciò che è rigido,
scalda ciò che è gelido,
drizza ciò ch’è sviato.

Dona ai tuoi fedeli
che solo in te confidano
i tuoi santi doni.

Dona virtù e premio,
dona morte santa,
dona gioia eterna.
Amen.

Preghiamo Gesù per richiedere una sua intercessione sulle anime purganti:

Gesù mio, per quel copioso sudore di sangue che spargesti nell’orto del Getsemani, abbi pietà delle anime dei miei più stretti parenti che penano nel Purgatorio.

Recitiamo la preghiera del Padre Nostro, l’Ave Maria e la preghiera dell’Eterno Riposo.

Gesù mio, per quelle umiliazioni e quegli scherni che soffristi nei tribunali fino ad essere schiaffeggiato, deriso e oltraggiato come un malfattore, abbi pietà delle anime dei nostri morti che nel Purgatorio aspettano di essere glorificate nel tuo Regno beato.

Recitiamo la preghiera del Padre Nostro, l’Ave Maria e la preghiera dell’Eterno Riposo.

Gesù mio, per quella corona di acutissime spine che trapassarono le tue santissime tempia, abbi pietà dell’anima più abbandonata e priva di suffragi, e di quella più lontana ad essere liberata dalle pene del Purgatorio.

Recitiamo la preghiera del Padre Nostro, l’Ave Maria e la preghiera dell’Eterno Riposo.

Gesù mio, per quei dolorosi passi che facesti con la croce sulle spalle, abbi misericordia dell’anima più vicina ad uscire dal Purgatorio; e per le pene che provasti insieme alla tua Santissima Madre nell’incontrarvi sulla via del Calvario, libera dalle pene del Purgatorio le anime che furono devote di questa cara Madre.

Recitiamo la preghiera del Padre Nostro, l’Ave Maria e la preghiera dell’Eterno Riposo.

Gesù mio, per il tuo santissimo corpo steso sulla croce, per i tuoi santissimi piedi e mani trafitti con duri chiodi, per la tua morte crudele e per il tuo santissimo costato aperto dalla lancia, usa pietà e misericordia presso quelle povere anime. Liberale dalle atroci pene che soffrono ed ammettile in Paradiso.

Recitiamo la preghiera del Padre Nostro, l’Ave Maria e la preghiera dell’Eterno Riposo.

Concludiamo con la preghiera del Salve Regina, chiedendo l’intercessione a Maria, la nostra Mamma Celeste :

Salve, Regina,
Madre di misericordia;
vita, dolcezza e speranza nostra, salve.

A te ricorriamo,
noi esuli figli di Eva;
a te sospiriamo,
gementi e piangenti
in questa valle di lacrime.

Orsù dunque,
avvocata nostra,
rivolgi a noi gli occhi tuoi misericordiosi.

E mostraci, dopo questo esilio, Gesù,
il frutto benedetto del Tuo seno.

O clemente, o pia,
o dolce Vergine Maria!

Lascia un tuo pensiero