1 Al maestro del coro. Di Davide.

Nel Signore mi sono rifugiato.

Come potete dirmi:

«Fuggi come un passero verso il monte»?

2 Ecco, i malvagi tendono l’arco,

aggiustano la freccia sulla corda

per colpire nell’ombra i retti di cuore.

3 Quando sono scosse le fondamenta,

il giusto che cosa può fare?

4 Ma il Signore sta nel suo tempio santo,

il Signore ha il trono nei cieli.

I suoi occhi osservano attenti,

le sue pupille scrutano l’uomo.

5 Il Signore scruta giusti e malvagi,

egli odia chi ama la violenza.

6 Brace, fuoco e zolfo farà piovere sui malvagi;

vento bruciante toccherà loro in sorte.

7 Giusto è il Signore, ama le cose giuste;

gli uomini retti contempleranno il suo volto.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui