La messa della notte di Natale: quando si celebrerà e come seguirla

Quest’anno è stato molto complicato e ci ha portato a prendere in considerazione diversi cambiamenti nella nostra vita. In questo rientra, senza dubbio, anche la Messa di Natale che da sempre siamo abituati a seguire alle ore 24 nelle nostre Chiese.

Tuttavia quest’anno ci saranno delle novità: infatti la CEI ha condiviso le seguenti linee guida nel recente “Messaggio alle comunità cristiane in tempo di pandemia”:

“Le liturgie e gli incontri comunitari sono soggetti a una cura particolare e alla prudenza. Questo, però, non deve scoraggiarci: in questi mesi è apparso chiaro come sia possibile celebrare nelle comunità in condizioni di sicurezza, nella piena osservanza delle norme”.

Nello specifico quindi è stato deciso che i Vescovi suggeriranno ai parroci di “orientare” i fedeli a una presenza ben distribuita – e in totale sicurezza – usufruendo della ricchezza della liturgia di Natale che permette l’adesione a diversi riti: Messa vespertina nella vigilia, nella notte, dell’aurora e del giorno.
Tutto questo dovrà avvenire in compatibilità con il “coprifuoco” indetto dal Consiglio dei Ministri.

Provando a rispondere alle domande più comuni:

Si celebrerà la messa di Natale a mezzanotte?

Si celebrerà la messa di Natale nelle parrocchie, ma sarà anticipata proprio nel rispetto delle norme per evitare la tramissione del contagio da Sars-CoV-2. Anche il numero di partecipanti sarà soggetto al controllo: come da Dpcm di Natale, bisognerà evitare assembramenti durante la celebrazione delle messe. Per ulteriori dettagli, vi invitiamo a consultare il comunicato ufficiale della CEI.

Cosa ha detto il Papa sulla celebrazione della messa di Natale?

Il Papa non ha espresso direttamente la propria opinione, ma senza dubbio concorderà con la linea decisa dalla CEI (la Conferenza Episcopale Italiana risponde al Papa, in quanto è l’unica conferenza episcopale in cui il presidente è scelto personalmente dal Papa)
In un contesto come questo, in cui anche il cardinale Gualtiero Bassetti è stato affetto dal Coronavirus (presidente della CEI), è presumibile tanta prudenza e volontà di assicurare la sicurezza per tutti i fedeli.

Dove seguire la messa di mezzanotte online di Papa Francesco dalla Basilica di San Pietro?

Ancora non sono state comunicati novità in tal senso, vi terremo aggiornati appena ci saranno comunicati ufficiali.

Ultime riflessioni

Son momenti duri, per tutti noi. Lo è ancor di più per chi sta provando solitudine in un momento caratterizzato solitamente da gioia e convivialità. Tuttavia adesso siam chiamati all’unione e a non cedere alle frizioni. C’è rabbia, c’è scontentezza, c’è anche malizia. Tanti di quelli che stanno provando a creare rumore su temi così importanti, è gente che strumentalizza il tema per interessi politici o per sfogare la rabbia causata dal momento storico che stiamo vivendo.

Riportiamo però il messaggio di speranza di Papa Francesco: “non c’è pandemia, non c’è crisi che possa spegnere la luce di Gesù. Lasciamola entrare nel nostro cuore: tendiamo la mano a chi ha più bisogno, così Dio nascerà nuovamente in noi e in mezzo a noi”.
Per questo motivo, andiamo oltre le novità imposte da questo maledetto virus: viviamoci la Santa Messa con un forte senso di comunità e nel rispetto delle regole; chiamiamo i nostri familiari, vicini e lontani, e facciamo sentire la nostra presenza e il nostro amore che è e sarà sempre più forte di questo virus; continuiamo a raccoglierci nei segni di Natale, preparando l’albero e il presepe.
Questo non per adorare il segno, ma per arrivare dal segno al significato: adorare Cristo che nasce in mezzo a noi e che ci salva con il suo amore sconfinato.

Lascia un tuo pensiero