Padre Agostino Gemelli

Edoardo Gemelli, più conosciuto come Padre Agostino Gemelli, nasce a Milano nel 18 ottobre del 1878 e muore nella città meneghina il 15 luglio del 1959.
Fondatore dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e dell’istituto secolare dei Missionari della regalità di Cristo e dell’Opera della Regalità, nella vita è stato frate francescano, medico, psicologo, accademico e rettore italiano.

Viene ricordato per il suo contributo fondamentale alla moderna psicologia del lavoro, alla psicologia clinica e all’applicazione della psicologia ai problemi sociali, con una vita all’insegna della testimonianza di Fede.

Vita

Edoardo Gemelli nasce il 18 gennaio 1878 da famiglia una famiglia agiata milanese e anticlericale.
Cresce dunque in un ambiente agnostico, del resto comune alla borghesia dell’epoca. Alla fine del liceo si iscrive alla facoltà di Medicina presso l’Università di Pavia, nel 1896.
La passione per la ricerca caratterizzerà tutta la vita di Edoardo Gemelli e lo porterà a cercare sempre il confronto delle idee, delle esperienze, delle concezioni, accostando senza preclusioni uomini diversamente schierati. Frequenta un ambiente di scienza, ma si avvicina alla fede grazie all’amicizia con un giovane sacerdote, Giandomenico Pini.
I colloqui e le conversazioni con l’amico e alcuni giovani francescani – suoi compagni di servizio militare – diventano sempre più proficui e dall’aprile del 1903 si avvicina alla pratica religiosa.
Matura la sua vocazione e la decisione di farsi frate francescano: Il 23 novembre del 1903 viene ammesso all’ordine francescano e, trascorso l’anno di noviziato, prende i primi voti il 23 dicembre 1904. Edoardo diviene frate Agostino.

Con la scelta religiosa, però, non abbandona lo studio e la scienza medica. Questo fu possibile grazie al supporto di padre Antonelli, suo provinciale che gli consentì di continuare in quest’opera di carità intellettuale. Convinto assertore delle teorie psicanalitiche le applicò, con successo, alla scienza medica. Difensore dei miracoli di Lourdes, con fede ed intelligenza dall’inizio, ne difese il culto.

Fondò e, a seguito della seconda Guerra mondiale, ricostruì l’Università Cattolica del Sacro Cuore che fu anche benedetta da San Pio da Pietralcina.
Si fece portatore di tanti progetti, guidato dall’intelletto e dalla Fede. Si fece testimone del Vangelo non solo negli ambienti clericali, ma anche negli ambienti scientifici, solitamente più distanti e restii ad accogliere la Parola di Cristo.
Con la sua vita ha seminato cultura e fede nel mondo.

Lascia un tuo pensiero